Il valore democratico della conoscenza

Fondazionesergioperlamusica.it Il valore democratico della conoscenza Image
DESCRIZIONE
La transizione dall'era industriale all'era della conoscenza ridefinisce gli equilibri economici e sociali su scala globale e, come accade in ogni nuova fase della nostra storia, anche questa trasformazione non è neutra perché mentre si rompono i vecchi equilibri stenta a ricomporsi un quadro culturale e politico unificante. La conoscenza non solo sviluppa le facoltà di base e prepara le persone al lavoro, ma trasmette anche valori, crea abitudini, coltiva attitudini e forma i cittadini. Pertanto questo passaggio d'epoca ci richiama particolarmente sia alla responsabilità di definire un bagaglio teorico adeguato alle sfide da affrontare, sia alla necessità ineludibile di attivare politiche pubbliche nelle quali la conoscenza si configuri progressivamente come un nuovo diritto di cittadinanza: un momento fondamentale per la ricostruzione del tessuto sociale e uno strumento di liberazione e progresso civile. L'Italia affronta tale fase tra scarsità di risorse, riforme regressive e un dibattito pubblico insufficiente e spesso inadeguato. Governare in termini positivi il passaggio verso il nuovo modello di società non significa passare attraverso la riedizione di sterili esperimenti neoluddisti ma richiede forme innovative di regolamentazione e criteri redistributivi incentrati sull'equità. Solo in questo modo sarà possibile definire una visione condivisa del futuro. Contributi di: Salvatore Biasco, Elena Gagliasso, Raffaella Messinetti, Vincenzo Nesi, Michele Raitano, Fabrizio Rufo, Gianfranco Viesti.

Abbiamo conservato per te il libro Il valore democratico della conoscenza dell'autore Richiesta inoltrata al Negozio in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web fondazionesergioperlamusica.it in qualsiasi formato a te conveniente!

INFORMAZIONE
NOME DEL FILE
Il valore democratico della conoscenza.pdf
AUTORE
Richiesta inoltrata al Negozio
DIMENSIONE
10,96 MB
SCARICARE LEGGI

Dare risposte concrete per guardare al futuro con speranza. Questo il compito del Partito Democratico e questo il senso del 'Piano strategico per l'Italia'. Cinque obiettivi , cinque linee di azione, che sottoponiamo al governo per rendere il nostro Paese più verde, più veloce, più giusto. Per tutte e tutti.

Il valore della conoscenza. ... Cominciò a riflettere su "economia e conoscenza" durante il cosiddetto "dibattito sul calcolo economico", che ebbe inizio quando il suo maestro, Ludwig von Mises, lanciò il guanto della sfida ai socialisti.

LIBRI CORRELATI
In visita al cantiere. Ediz. a spirale
Arboricoltura generale
Mr Skeffington
Fulmini e tuoni. Con adesivi. Ediz. illustrata
La balia. Un'indagine del commissario Kostas Charitos
Alitaglia. Corso per interpretare le istruzioni di bordo
La figlia di Lowrie
Il segreto di Parigi
Sociologia delle forme religiose. Organizzazioni e culture dalle teorie classiche alle ricerche contemporanee
M'ammazza. Diario di una mamma politicamente scorretta