Ho dormito nella camera di Hitler. Viaggio di un ebreo americano alla scoperta della Germania

Fondazionesergioperlamusica.it Ho dormito nella camera di Hitler. Viaggio di un ebreo americano alla scoperta della Germania Image
DESCRIZIONE
Un viaggio allucinante nelle viscere nascoste della Germania contemporanea. Uno sguardo impertinente e sgarbatamente sfrontato. Un libro coraggioso, un'esplosione di ironia. Sfrontato, sarcastico, impertinente, fustigatore corrosivo del politicamente corretto, del buonismo ad ogni costo, dei luoghi comuni di cui pare nutrirsi un paese alacremente impegnato a tacere sul passato... questo è Tuvia Tenenbom. Un provocatore stupefatto che percorre la Germania dei nostri giorni rovistando imperterrito nelle coscienze delle persone che incontra: giornalisti d'assalto e alti dirigenti, imam fondamentalisti e rabbini solitari, predicatori e taumaturghi, studenti e albergatori, radicali di sinistra, neonazisti, ambientalisti, gente comune, e così via. Partecipe e febbrile, Tenenbom entra ed esce di soppiatto dalle situazioni più disparate, registra e commenta tutto ciò che vede, scrivendo con vigore muscolare e caustico umorismo le sue impressioni. Le testimonianze, le storie che si intrecciano in queste pagine, e la voce che le racconta, basterebbero a fare di questo reportage un'esperienza unica su un paese di inquietante complessità. Il minimo che si può dire di questo libro è che leggerlo è molto più che viaggiare in quell'inestricabile groviglio di risentimento che ancora si annida nel cuore dell'Europa. Nessuno come Tenenbom lo ha fatto con tale brillante ironia.

Scarica l'e-book Ho dormito nella camera di Hitler. Viaggio di un ebreo americano alla scoperta della Germania in formato pdf. L'autore del libro è none. Buona lettura su fondazionesergioperlamusica.it!

INFORMAZIONE
NOME DEL FILE
Ho dormito nella camera di Hitler. Viaggio di un ebreo americano alla scoperta della Germania.pdf
AUTORE
none
DIMENSIONE
8,98 MB
SCARICARE LEGGI

Ho dormito nella camera di Hitler (in uscita da Bollati Boringhieri) rientra in quella felice narrativa di viaggio irriverente e irresistibilmente comica inaugurata da Mark Twain e proseguita con O'Rourke e Bryson, con un io narrante naïf che riesce a estorcere verità scomode ai suoi interlocutori.

L'odio particolare verso gli Ebrei, tuttavia, precedette l'era moderna e la nascita del termine antisemitismo. Tra le più comuni manifestazioni di antisemitismo nella Storia vi furono i ...

LIBRI CORRELATI
Capire Severino. La risoluzione dell'aporetica del nulla
Luis il portoghese
Maria. La madre di Gesù
Rivista di storia del cristianesimo (2009). Vol. 2: Le costruzioni dell'eresia nel cristianesimo antico.
Psicologia generale
I carnefici stranieri di Hitler. L'Europa complice delle SS
Mente nella mente. Vol. 1
Un uomo temporaneo
Cioccolata da Hanselmann
Il pendolino. Tutti gli strumenti per trovare una risposta a qualsiasi domanda, rintracciare oggetti smarriti e individuare i centri di energia della Terra. Con Kit
Viaggio nello spazio. Guida essenziale all'astronomia
In viaggio col morto
Come una rosa d'inverno
Arrivare a te. Vol. 29
Ipercompendio diritto del lavoro. I fondamenti della disciplina. Glossario dei principali argomenti d'esame
Analisi matematica. Esercizi. Vol. 2
Legal frame work. Lavoro e legalità nella società dell'inclusione
L' estranea
Genjõkõan. Una chiave per la comprensione dello «Shõbõgenzõ» di Dõgen