Uccidere i civili. Le stragi naziste in Toscana (1943-1945)

Fondazionesergioperlamusica.it Uccidere i civili. Le stragi naziste in Toscana (1943-1945) Image
DESCRIZIONE
Il volume ricostruisce e interpreta il fenomeno della "guerra ai civili\

Abbiamo conservato per te il libro Uccidere i civili. Le stragi naziste in Toscana (1943-1945) dell'autore Gianluca Fulvetti in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web fondazionesergioperlamusica.it in qualsiasi formato a te conveniente!

INFORMAZIONE
NOME DEL FILE
Uccidere i civili. Le stragi naziste in Toscana (1943-1945).pdf
AUTORE
Gianluca Fulvetti
DIMENSIONE
2,23 MB
SCARICARE LEGGI

Regione Toscana - Carocci 2003 pp. 248 Sono censite in questo volume le pubblicazioni fino ad oggi edite sulle stragi compiute in Toscana dalle forze naziste e fasciste dal settembre del 1943 alla liberazione del territorio, avvenuta tra il 1944 e il 1945.

Eccidi nazifascisti . Il contesto delle stragi L'occupazione dell'Italia da parte delle truppe naziste e dei reparti militari della Repubblica sociale italiana tra 1943 e 1945, nell'ultima fase della seconda guerra mondiale, ha provocato più di diecimila vittime tra la popolazione civile.

LIBRI CORRELATI
100 angeli nell'arte
James the storyteller. Once upon a time. Ediz. italiana e inglese
Ritorno a scuola. L'educazione dei bambini e dei ragazzi ebrei a Venezia tra leggi razziali e dopoguerra. Ediz. illustrata
SLA, il male oscuro del pallone
1000 modi per... vendicarsi dei colleghi di lavoro. Guida di sopravvivenza al lavoro in ufficio
Crea e costruisci il tuo mondo. Minecraft. Ediz. a colori
Mi leggi una storia di Natale? 25 racconti con tante curiosità, ricette e lavoretti
Foodology
Le psicoterapie. Teorie e modelli d'intervento
Indagine sullo scudetto revocato al Torino nel 1927
Maschi contro femmine. Aforismi, battute, perfidie
Il Cucchiaio d'Argento. Al dente
Il manuale del gommista
Disturbo da alimentazione incontrollata. Che cos'è. Come affrontarlo
I grandi spazi delle Alpi. Vol. 1: Alpi Marittime, Monviso, Alpi Cozie, Delfinato, Vanoise.
Io e te come un romanzo