Fascismo. Un avvertimento

Fondazionesergioperlamusica.it Fascismo. Un avvertimento Image
DESCRIZIONE
Fascismo. Un avvertimento è un libro per i giorni nostri ma valido per tutte le epoche. Scritto con la sapienza di chi non solo padroneggia la storia, ma ha anche contribuito a forgiarla, è un monito a trarre gli insegnamenti utili e a porsi le domande giuste per non ripetere gli stessi tragici errori del passato. «Pensavate di aver liquidato il fascismo e di aver chiuso i conti con gli eredi di Hitler e Mussolini? Vi sbagliavate. Quel virus è ancora pronto a infettare il mondo non appena gli anticorpi della democrazia si fanno più deboli» - Il Venerdì Un’analisi personale e accorata del fascismo nel Ventesimo secolo, e dell’influenza che ancora oggi esercita nel mondo, dalla penna di una delle fi gure più autorevoli della scena pubblica americana, la prima donna ad aver ricoperto la carica di segretario di Stato degli Stati Uniti. Il fascista, osserva Madeleine Albright, “è qualcuno che pretende di parlare per un’intera nazione o un intero gruppo, si disinteressa dei diritti altrui e usa la violenza o qualsiasi altro mezzo per raggiungere i propri scopi”. Il Ventesimo secolo è stato segnato dallo scontro tra democrazia e fascismo, una lotta che ha minato la sopravvivenza della libertà e causato milioni di vittime innocenti. Sarebbe ovvio pensare che dopo quegli orrori il mondo sia pronto a respingere ogni erede di Hitler e Mussolini. Ma così non è, dimostra Madeleine Albright attingendo alle sue esperienze di bambina cresciuta in un’Europa straziata dalla guerra e di insigne diplomatica. Il fascismo non solo è sopravvissuto alla fine del Ventesimo secolo, ma oggi espone la pace e la giustizia planetarie a una minaccia mai tanto grave dalla fine della Seconda guerra mondiale. Il vento democratico che scosse il mondo con la caduta del Muro di Berlino ha invertito la rotta. Gli Stati Uniti, da sempre difensori della libertà, sono governati da un presidente che esaspera le divisioni sociali e disprezza le istituzioni democratiche. In molti paesi, fattori economici, tecnologici e culturali stanno ra orzando gli estremismi di destra e di sinistra. Leader come Vladimir Putin e Kim Jong-un stanno riportando in auge molte delle tattiche impiegate dai fascisti negli anni Venti e Trenta del Ventesimo secolo.

Scarica l'e-book Fascismo. Un avvertimento in formato pdf. L'autore del libro è Madeleine Albright. Buona lettura su fondazionesergioperlamusica.it!

INFORMAZIONE
NOME DEL FILE
Fascismo. Un avvertimento.pdf
AUTORE
Madeleine Albright
DIMENSIONE
2,46 MB
SCARICARE LEGGI

Un racconto storico sul fascismo scandito dai ricordi personali. Un'allerta su come i vuoti della democrazia siano spesso riempiti da leader autocratici che, in modo subdolo, approfittano della crisi economica di un Paese, dell'inconcludenza delle opposizioni, della connivenza dei conservatori, per attentare alla libertà di un popolo e privarlo dei diritti fondamentali. Mussolini, Hitler ...

Dopo aver letto il libro Fascismo.Un avvertimento di Madeleine Albright ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L'opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall'acquisto, anzi dovrà spingerci ad ...

LIBRI CORRELATI
Divagazioni filosofiche del reverendo Giuseppe Petich
Il vangelo del traditore. Una nuova lettura del Vangelo di Giuda
Mistero in fondo al lago. Il commissario Kluftinger al castello di Ludwig
Sull'origine dell'ermeneutica del sé. Due conferenze al Dartmouth College
Il guerriero errante
Scenari internazionali. Rivista di affari globali (2019). Vol. 14: Dove passano le merci.
"Filosofia dell'educazione. L'""agire educativo"" tra modernità e mondo contemporaneo"
Nel buio ci vedo con le orecchie. Ediz. illustrata
Ysengard. La maledizione della vergine nera
Giorni da cani
Il mercante di fiori
Emozioni e conoscenza
Fugazi Music Club
Tusk. Il mammut mastodontico. Beast Quest. Vol. 17