Aubrey Beardsley

Fondazionesergioperlamusica.it Aubrey Beardsley Image
DESCRIZIONE
Scomparso a venticinque anni divorato dalla tisi, Aubrey Beardsley (1872-1898) è stato il maggior disegnatore europeo della fine dell'Ottocento, protagonista della irripetibile stagione inglese animata da Oscar Wilde e dall'estetismo dei dandy, e figura dominante degli anni novanta che vennero chiamati appunto «l'età di Beardsley ». Nel breve corso della sua esistenza, negli otto anni scarsi (1890-1898) della sua ricerca, Beardsley ha superato il preraffaellismo, ha attraversato il simbolismo e il Liberty, ha anticipato certi esiti espressionisti e astratti, ha coniato un singolare neo-rococo, ma tutte queste categorie non bastano a precisare un'arte come la sua che resta, alla fine, indefinibile. La sua pittura è uno scandalo nella società vittoriana, sia per la sua sensualità e la sua capacità di esplorare - in anticipo sul Novecento - i territori del brutto e dell'osceno («Il bello è tanto difficile », dice a Yeats), sia per il distacco radicale dal realismo che lo porta a guardare all'arte giapponese, ai vasi greci, al Quattrocento italiano. Il suo disegno, carico di valenze freudiane ante litteram (perché l'eros, per Beardsley, non è un aspetto della vita ma la vita stessa), giunge a un magistero espressivo capace di affascinare tanta poesia e arte novecentesca, da Pound a Boccioni.

Scarica l'e-book Aubrey Beardsley in formato pdf. L'autore del libro è Elena Pontiggia. Buona lettura su fondazionesergioperlamusica.it!

INFORMAZIONE
NOME DEL FILE
Aubrey Beardsley.pdf
AUTORE
Elena Pontiggia
DIMENSIONE
2,96 MB
SCARICARE LEGGI ONLINE

Aubrey Vincent Beardsley (Brighton, 21 agosto 1872 - Mentone, 16 marzo 1898) è stato un illustratore, scrittore e pittore inglese, piuttosto influente negli ambienti teatrali all'epoca di Oscar Wilde.

Scomparso a venticinque anni divorato dalla tisi, Aubrey Beardsley (1872-1898) è stato il maggior disegnatore europeo della fine dell'Ottocento, protagonista della irripetibile stagione inglese animata da Oscar Wilde e dall'estetismo dei dandy, e figura dominante degli anni novanta che vennero chiamati appunto «l'età di Beardsley ».

LIBRI CORRELATI
Oltre
Opera omnia. Vol. 9\1: Gli gnostici. Storia e dottrina. Gnosi e manicheismo.
Un amore per la vita
Colpo al museo delle cere. Tom O'Clock e i detective del tempo. Vol. 1
Un garibaldino a casa Giacometti. Roma 1849-1943
Coco Chanel. Un profumo di mistero
Glossario degli antichi volgari italiani. Vol. 18\7: Apairar-appoverire.
Mi vergogno da morire. Metal edition. Vol. 6
Satire. Testo latino a fronte
Contro i pagani. Testo latino a fronte. Ediz. critica
Gli umani sentimenti
Kitchen confidential. Avventure gastronomiche a New York letto da Francesco Bianconi. Audiolibro. CD Audio formato MP3. Ediz. integrale
In tensione. La storia di Leonard Bundu
I fiori dei santi. Fiori, religiosità e arte popolare nei santini delle nostre nonne
Eremita a Parigi. Pagine autobiografiche
Ascensori e impianti di sollevamento
Di padre in figlio. Conversazioni sul rischio di educare
Baby ranocchio