Guerre, mercanti e mercenari. Il Rinascimento e la crisi militare in Italia

Fondazionesergioperlamusica.it Guerre, mercanti e mercenari. Il Rinascimento e la crisi militare in Italia Image
DESCRIZIONE
La splendida fioritura economica e spirituale dell'Italia nel basso medioevo e nel rinascimento s'interrompe bruscamente con un grande tracollo che lascia il Paese in gran parte in mano allo straniero. Ed è come il preludio di un irrefrenabile declino in ogni altro campo. Come si spiega la contraddizione intima fra tanta attività, genialità, ricchezza e la serie di rovesci che porta alla perdita dell'indipendenza? Quale tarlo rode nel profondo tutta la struttura della vita italiana? In questa sua opera, Piero Pieri, grande studioso italiano di storia militare, indaga se e fin dove il diminuire della floridezza commerciale e industriale ha potuto costituire un elemento di debolezza per la vita degli Stati italiani, in che modo ha influito sullo sviluppo dell'agricoltura e, di conseguenza, sulla composizione dei vari ceti sociali. E come, infine, le condizioni economiche generali si sono ripercosse sulle finanze statali e sulla solidità e sicurezza di ogni Stato. Ma indaga anche gli sviluppi politici, nonché l'inferiorità militare che, lungi dall'essere stata causa della rovina d'Italia, è stata, nell'ottica di Pieri, conseguenza di una crisi più complessa.

Abbiamo conservato per te il libro Guerre, mercanti e mercenari. Il Rinascimento e la crisi militare in Italia dell'autore Piero Pieri in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web fondazionesergioperlamusica.it in qualsiasi formato a te conveniente!

INFORMAZIONE
NOME DEL FILE
Guerre, mercanti e mercenari. Il Rinascimento e la crisi militare in Italia.pdf
AUTORE
Piero Pieri
DIMENSIONE
3,68 MB
SCARICARE LEGGI

La crisi degli Stati della penisola dipendeva appunto, dal ricorso a tali milizie, che facevano della guerra un mestiere. Lo Stato può essere militarmente forte solo se è capace di coinvolgere i cittadini sul piano politico come su quello militare. Deve dunque fondarsi sull'arruolamento dei cittadini o dei sudditi.

Ma nel 1487 Renato Trivulzio, agli ordini del Duca di Milano Ludovico il Moro, li sconfigge al ponte della Stresa, mentre con la battaglia di Marignano del 1515 sono privati d'ogni peso politico e militare autonomo, battendosi soltanto come parte dell'organizzazione militare della Corona di Francia (a cui gli uomini dei Cantoni sono legati ...

LIBRI CORRELATI
A un passo dal sogno. Il romanzo di «Amici»
Biancaneve e Rosarossa. Un'interpretazione della fiaba dei fratelli Grimm sulla base della psicologia del profondo
Sei valigie
No pasta no show. I miei 40 anni di musica dal vivo in Italia
Europa: più grande o più unita?
Cantico spirituale
Il perché non lo so. Autobiografia in parole e immagini. Con DVD
Etiopia. Storia, arte, cristianesimo. Ediz. illustrata
L' apocalisse della democrazia italiana. Alle origini di due terremoti elettorali
Come realizzare biglietti d'auguri
L' abolizione delle province in Italia. Riflessioni sull'autorità e la sua crisi
Cammellini che entrano ed escono dalle orecchie
Documenti sulla vita consacrata 1996-2010
Tutino non ha sonno. Ediz. a colori
Fumetto e animazione in Medio Oriente. «Persepolis», «Valzer con Bashir» e gli altri: nuovi immaginari grafici dal Maghreb all'Iran
Campi e onde elettromagnetici