Il trono rubato

Fondazionesergioperlamusica.it Il trono rubato Image
DESCRIZIONE
Il romanzo racconta di come Abivard, feudatario di frontiera, salverà Sharbaraz, il legittimo erede al trono, imprigionato nell'inespugnabile fortezza di Makuran. E narra di come il Re dei Re sarà costretto a chiedere aiuto all'eterno nemico... Videssos.

Abbiamo conservato per te il libro Il trono rubato dell'autore Harry Turtledove in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web fondazionesergioperlamusica.it in qualsiasi formato a te conveniente!

INFORMAZIONE
NOME DEL FILE
Il trono rubato.pdf
AUTORE
Harry Turtledove
DIMENSIONE
3,59 MB
SCARICARE LEGGI ONLINE

IL TRONO RUBATO Peroz, Re dei Re di Makuran, incontra la morte in seguito a una trappola tesa al suo esercito dai nomadi Khamorth, un popolo di ladri e saccheggiatori che infesta le montagne del regno.

Il trono rubato è un libro scritto da Harry Turtledove pubblicato da Fanucci nella collana Il libro d'oro x Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le tue preferenze.

LIBRI CORRELATI
Humanitas (2010). Vol. 4: Maurice Merleau-Ponty, l'etica di Schleiermacher.
Il Mulino (2019). Vol. 502
Manomix. Terza prova di maturità. Materie scientifiche
Eppure non mi hanno mangiato. Crescere con genitori comunisti
Succubi. Vol. 2
Herb Ritts. In equilibrio. Ediz. illustrata
Appunti filosofici (1867-1869)-Omero e la filologia classica
Concorso cancellieri. 800 assistenti giudiziari. Quiz commentati per la prova scritta
B.P.R.D. Inferno sulla Terra. Vol. 2: Dei e mostri.
Di tutti i colori. Ediz. a colori
Storia dell'architettura moderna. Vol. 1: Da William Morris ad Alvar Aalto: la ricerca spazio-temporale.
Dizionario di economia e finanza
La lunga notte di Exilles
Alpe Dèvero 1:30.000
La resilienza del bosco. Storie di foreste che cambiano il pianeta
Portoghese per viaggiare. Manuale di conversazione
Design al sangue. 70 secondi di carne
Avevamo un cuore di pietra
I quaranta giorni di Trieste. 1 maggio-12 giugno 1945. La storiografia tra ideologia e critica