Primi passi nella preghiera

Fondazionesergioperlamusica.it Primi passi nella preghiera Image
DESCRIZIONE
Di fronte alla preghiera molti adulti si sentono inadeguati o scettici e increduli. Non sanno più pregare, si vergognano, non riescono a trovare il tempo necessario. Eppure pregare è la cosa più naturale che ci sia, è il dialogo che intratteniamo con chi può darci delle risposte di amore e solidarietà, e l'incoraggiamento a vivere bene giorno dopo giorno. Jean-Marie Lustiger ha voluto raccogliere in questo volume i testi degli incontri radiofonici che qualche anno fa tenne con gli ascoltatori di Radio Notre-Dame. Quell'esperienza portò alla luce il disagio di tanti uomini e di tante donne posti dinanzi a Dio e alla propria coscienza, ma anche il grande interesse verso un tema ritenuto ingiustamente fuori moda, residuale. Di questa origine, "Primi passi nella preghiera" conserva tutta l'immediatezza e la freschezza. Non insegna una tecnica né vuole iniziare a segreti ben custoditi. Chiede soltanto di prestare ascolto ai nostri dubbi e alle nostre debolezze, e di accettare di essere aiutati nel cammino della vita, senza paure. Anche i discepoli di Gesù, è scritto nei Vangeli, facevano fatica a pregare quando chiesero: "Signore, insegnaci a pregare". Gesù rispose loro semplicemente: "Quando pregate, dite: Padre Nostro che sei nei cieli".

Scarica l'e-book Primi passi nella preghiera in formato pdf. L'autore del libro è Jean-Marie Lustiger. Buona lettura su fondazionesergioperlamusica.it!

INFORMAZIONE
NOME DEL FILE
Primi passi nella preghiera.pdf
AUTORE
Jean-Marie Lustiger
DIMENSIONE
10,61 MB
SCARICARE LEGGI

Primi passi nella preghiera Lustiger Jean-Marie edizioni Lindau collana I pellicani, 2008 . Di fronte alla preghiera molti adulti si sentono inadeguati o scettici e increduli. Non sanno più pregare, si vergognano, non riescono a trovare il tempo necessario.

Di fronte alla preghiera, scrive Jean-Marie Lustiger, molti adulti si sentono inadeguati o, ma è lo stesso, sono scettici, increduli. Eppure pregare è la cosa più naturale che ci sia, è il dialogo che intratteniamo con chi può darci delle risposte di amore e solidarietà, l'incoraggiamento a vivere giorno dopo giorno.

LIBRI CORRELATI
C'era una volta la filosofia...
Tarocchi. 22 arcani maggiori
La passeggiata di un distratto. Ediz. illustrata
Atti e pareri di diritto civile
Oltre. Le soglie dell'invisibile
Alice: i giorni della droga
Art. 2397-2409 septies. Società per azioni
Parole che provocano. Per una politica del performativo
Bruxelles
Antropologia pedagogica novecentesca e senso dell'agire
Le «Regole Procedurali» per le cause di nullità matrimoniale. Linee guida per un percorso pastorale nel solco della giustizia
Lo stile nelle arti tecniche e tettoniche o estetica pratica
Il Romanticismo
L' oro e l'oscurità
Mein Kampf. La mia battaglia