L' uomo come potenza

Fondazionesergioperlamusica.it L' uomo come potenza Image
DESCRIZIONE
Alla fine del 1926 il ventottenne Julius Evola pubblicava, dopo averlo concordato con la casa editrice Atanòr, specializzata in testi di spiritualità, occultismo ed esoterismo, un saggio che, nel panorama della cultura italiana era un unicum poiché affrontava nell'ambito delle dottrine orientali un tema sino a quel momento del tutto sconosciuto, quello dei Tantra. Il volume s'intitolava "L'uomo come potenza" e aveva per sottotitolo "I Tantra nella loro metafisica e nei loro metodi di autorealizzazione magica". In seguito l'autore l'avrebbe considerata come un'opera in cui "persistevano certe fisime dovute a una cultura di cui non mi ero ancora del tutto sbarazzato" e, a metà degli anni Trenta, lo riscrisse in una forma molto diversa, tagliando alcune parti, aggiungendone altre, e ripubblicandolo però soltanto nel 1949 con un altro titolo: "Lo yoga della potenza". Dunque, due libri molto diversi fra loro, anche se il primo non è assolutamente da dimenticare, anzi per alcuni specialisti della materia, come il professor Pio Filippani-Ronconi nella introduzione alla ultima edizione de "Lo yoga della potenza" (1994), la fonte di questo, "L'uomo come potenza" appunto, è da molti punti di vista più importante, addirittura superiore. Il libro costituisce dunque un'opera di transizione, o meglio di "congiunzione" come lo definì lo stesso Evola, tra la fase speculativa del suo pensiero e la scoperta delle dottrine orientali. Con un saggio introduttivo di Marcello De Martino.

Scarica l'e-book L' uomo come potenza in formato pdf. L'autore del libro è Julius Evola. Buona lettura su fondazionesergioperlamusica.it!

INFORMAZIONE
NOME DEL FILE
L' uomo come potenza.pdf
AUTORE
Julius Evola
DIMENSIONE
3,25 MB
SCARICARE LEGGI ONLINE

L'uomo come potenza rappresenta uno straordinario "luogo" d'incontro tra alcuni dei più maturi frutti della cultura occidentale e di quella orientale.Evola si addentra nella sapienza tantrica, iniziaticamente realizzatrice, e ne interpreta e chiarisce le.

A che età è fisiologico che un uomo perda l'erezione ? Non esiste un'età anagrafica ben precisa caratterizzata dalla perdita della possibilità di avere erezioni da parte dell'uomo, anche se è ovviamente normale che - con l'età - questa diventi sempre più difficile da raggiungere in maniera efficace e duratura, tale da avere rapporti sessuali…

LIBRI CORRELATI
Il castello di Ersinore (2007). Vol. 55
Le illusioni del progresso linguistico. L'esempio del Campionato del Mondo di calcio femminile del 2019
Genetica umana. Concetti e applicazioni
Modelli di democrazia
Dolore specchio per la comprensione della sofferenza in pediatria
Vanity girls junior. Circo
La parola dei Padri del deserto
Gears of war. Anvil gate
Centouno consigli e segreti per la casa. Ediz. illustrata
Alto Adige. Terra di arti e mestieri
Il laboratorio di storia. Problemi e strategie per l'insegnamento nella prospettiva dei nuovi curricoli e dell'autonomia scolastica