Visioni di città. Le forme del mondo spaziale

Fondazionesergioperlamusica.it Visioni di città. Le forme del mondo spaziale Image
DESCRIZIONE
Le città del mondo stanno modificando quella forma non solo lungamente preparata e costruita nei trattati di architettura, ma anche ben impressa nella mente degli abitanti. Le idee e le visioni che hanno rappresentato le forme della città, proprio perché sfidate dalla grande trasformazione contemporanea, sembrano ora ritirarsi da quello che erano, irrinunciabili direzioni di senso della nostra civiltà. Ma fino a che punto possiamo ridare senso all'idea di centro, messa in crisi nella post-metropoli dispersa come Los Angeles o nell'ubiquità del "villaggio globale"? Nell'epoca dei flussi possiamo continuare a pensare come circolare la forma della città, anzi delle "città di città" che crescono per gemmazione? A loro volta, periferie e ghetti sono versioni dell'idea di bordo che definisce i regimi dell'inclusione e dell'esclusione: oggi proprio le terre di confine sono i nuovi luoghi della trasformazione. Se la città ha sempre selezionato e marcato gli spazi, ha anche sempre cercato nuove combinazioni invadendo e mescolando zone. La rete è dunque la forma-archetipo delle città e della loro infinita capacità riproduttiva e connettiva. Ricostruendo la complessa storia culturale di questi concetti-chiave, ed esplorandone la persistenza rispetto alla realtà attuale, l'autore riflette criticamente sulle teorie e pratiche politiche e sociali più diffuse relative alle trasformazioni urbane in corso.

Abbiamo conservato per te il libro Visioni di città. Le forme del mondo spaziale dell'autore Paolo Perulli in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web fondazionesergioperlamusica.it in qualsiasi formato a te conveniente!

INFORMAZIONE
NOME DEL FILE
Visioni di città. Le forme del mondo spaziale.pdf
AUTORE
Paolo Perulli
DIMENSIONE
8,90 MB
SCARICARE LEGGI ONLINE

Un mondo come immensa città. Che non è la stessa cosa che dire città-mondo, città globa-le, città delle reti: tutti modi di rappresentare le forme di apertura della città, di interconnessione tra centri, nodi e luoghi diversi. Dunque si confrontano qui il mondo-città, frutto di una visione tutta sistemica e funzionale, e la città-

'Globalizzazione' e 'localizzazione' possono essere i lati inseparabili della stessa moneta, ma le due parti della popolazione del mondo sambrano vivere su lati differenti, di fronte ad un lato soltanto, più o meno come gli abitanti della Terra vedono e scrutano soltanto un emisfero della Luna.

LIBRI CORRELATI
La sposa di Habaek. Vol. 11
Mi chiamo Giacomo, ho 20 anni e non so cosa inventarmi. Poesie e vita di un ragazzo qualunque
Storia degli italiani
Una famiglia felice
Io scelgo l'omeopatia. I rimedi classici di Hahnemann e i moderni «complessi» omeopatici per la cura delle malattie e dei disturbi più comuni
Il cardinale Zen. Rosso speranza
I sotterranei del Vaticano. Ediz. integrale
Una moglie a Parigi
L' età aurea di Pisa. Calendario 2018
Lineamenti di storia della scrittura latina
Outcomes. Misurazione dei risultati. Efficacia. Apllicazione del modello teorico «goal attainment»
Impara i colori con Heidi
Compendio di diritto civile e commerciale