Pensiero, parola e scrittura. Filosofia e forme della rappresentazione

Fondazionesergioperlamusica.it Pensiero, parola e scrittura. Filosofia e forme della rappresentazione Image
DESCRIZIONE
"Che cos'è una rappresentazione? Tutti i grandi classici si sono interrogati sul rapporto tra pensiero e mondo, sul rapporto tra attività e passività, tra il cogliere un dato nella sua inalterata purezza e l'intervento della soggettività. Nella filosofia del Novecento è entrato in crisi il paradigma rappresentazionalista. I più famosi critici di tale posizione sono Wittgenstein, Heidegger, Ryle e Rorty. Ma già Husserl denunciava la mancata distinzione tra atto, contenuto e oggetto della rappresentazione, e con questa ciò che Sartre chiamò poco più tardi l'illusione di immanenza, per cui presumiamo di aver accesso alle cose nelle copie che serbiamo nella coscienza, immagini che trattiamo alla stregua di reificazioni inerziali di contenuti sensibili. Sembra tuttavia che una funzione di isolamento di un contenuto dalla particolarità del suo primo presentarsi debba essere salvaguardata. Ovviamente non si può continuare a concepire ingenuamente la rappresentazione come il risultato di una modificazione che subiamo passivamente o come se fosse una immagine o una copia delle nostre esperienze. Della relazione di somiglianza la rappresentazione e l'immagine non conservano né la simmetricità né l'aspetto materiale. Esse piuttosto valgono come un rapporto, tutto da motivare, tra concetto e intuizione, tra piano delle intenzioni e piano segnico, sensibile, che serva a rimandare, appunto, a quello." (Alfredo Ferrarin)

Abbiamo conservato per te il libro Pensiero, parola e scrittura. Filosofia e forme della rappresentazione dell'autore Richiesta inoltrata al Negozio in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web fondazionesergioperlamusica.it in qualsiasi formato a te conveniente!

INFORMAZIONE
NOME DEL FILE
Pensiero, parola e scrittura. Filosofia e forme della rappresentazione.pdf
AUTORE
Richiesta inoltrata al Negozio
DIMENSIONE
10,94 MB
SCARICARE LEGGI ONLINE

9788846715555 Che cos'è una rappresentazione? Tutti i grandi classici si sono interrogati sul rapporto tra pensiero e mondo, sul rapp, prezzo 17.10 euro Disponibile su LibroCo.it

Il pensiero del XVIII e XIX secolo. Così come lo intendeva Leibniz il concetto di rappresentazione (Vorstellung) arrivò, passando per Wolff, nell'ambito della filosofia tedesca del 700 e dell'800. Per Kant, Reinhold, Herbart, rappresentazione stava ad indicare l'attività rappresentativa della coscienza.

LIBRI CORRELATI
Haganai. Vol. 1
Gli slavi. Le civiltà dell'Europa centrale e orientale
Mafalda. Tutte le strisce
La poesia italiana del Novecento. Il canone e le interpretazioni
Il volto di Donatello
Una giornata trafficata
Architettura del paesaggio. Rivista semestrale dell'AIAPP Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio. Vol. 34: Mediterranea.
Drakenfeld. Il custode della camera del sole
Canzoncine in inglese. Con CD Audio
L' Istituto nazionale di fisica nucleare. Storia di una comunità di ricerca
Il principe rosso
Oliver Glowig. Arte e gusto a Capri
La nuova conoscenza dello spirito e del tempo
Antropologia delle religioni
Avoid, trasfert, retain. Aspetti giuridici dell'enterprise risk management e diritto delle assicurazioni
Dizionario di giustizia amministrativa