Per una teoria psicoanalitica della conoscenza

Fondazionesergioperlamusica.it Per una teoria psicoanalitica della conoscenza Image
DESCRIZIONE
La psicoanalisi, che è nata dall'esigenza di comprendere e curare i sintomi nevrotici, ben presto ha esteso il suo dominio euristico al di là della patologia. La sua focalizzazione sul sogno, che non è un fenomeno patologico, ne ha fatto una psicologia fondata sul riconoscimento della presenza di processi psichici inconsci in tutti gli uomini. Ma, proprio a partire da questo riconoscimento, la visione dell'uomo viene sovvertita per cui le forme culturali e sociali in cui si manifesta la civiltà acquistano un significato differente. In quanto strumento euristico globale, fondato su un'indagine razionale anche dei fenomeni che alla ragione sfuggono, essa si pone come l'erede della rivoluzione culturale avvenuta nella Grecia del VI secolo a.C. con la nascita della filosofia. Pertanto, l'interrogazione psicoanalitica comprende anche quella delle condizioni di possibilità della conoscenza umana e del suo valore epistemico, collocandosi così nella tradizione kantiana. Ma, postulando l'esistenza di processi psichici inconsci ed evidenziando il loro coinvolgimento in tutte le attività mentali, mette in crisi il logocentrismo e la sua pretesa di giungere ad una conoscenza del reale. Qui la sovversione freudiana si manifesta attraverso una interrogazione della filosofia che ne mette in discussione la razionalità ed esita in una filosofia dell'antifilosofia o meglio un suo superamento (Aufhabung).

Abbiamo conservato per te il libro Per una teoria psicoanalitica della conoscenza dell'autore Francesco Conrotto in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web fondazionesergioperlamusica.it in qualsiasi formato a te conveniente!

INFORMAZIONE
NOME DEL FILE
Per una teoria psicoanalitica della conoscenza.pdf
AUTORE
Francesco Conrotto
DIMENSIONE
8,73 MB
SCARICARE LEGGI ONLINE

Home » Pedagogia Psicoanalitica ... che non ha uno speciale significato per la teoria pedagogica, ... ed è capace di applicare la sua conoscenza per completare l'opera che svolge su casi misti od al limite della nevrosi, gli si deve permettere di praticare l'analisi, senza porgli degli impedimenti che derivino da meschini pregiudizi".

Attraverso tappe successive quali quella della teoria psicoanalitica del linguaggio, della teoria coinemica, della teoria dei codici affettivi, ha così preso forma una visione innovativa dell'inconscio, illustrata in "La lezione freudiana" (1983).

LIBRI CORRELATI
Canzoniere international. Vol. 1
Campagne elettorali in rete
Il pane del diavolo
Angeli dell'amore. 5 passi per trovare e mantenere il rapporto perfetto
Biancaneve e i sette nani. Staccattacca e colora. Con adesivi. Ediz. illustrata
Meteo & strategia. Crociera e regata d'altura
Ariosto e la battaglia della Polesella. Guerra e poesia nella Ferrar di inizio Cinquecento
L' utente che non c'è. Lavoro di rete e empowerment nei servizi alla persona
SV 51 Borgio Verezzi, Finale, Varigotti, Noli 1:10.000
Video metodo pratico per arpa celtica-Video methode pratique pour harpe celtic-Practical video method for celtic harp. DVD. Con libro
Le luci dei vini
Tutta la pioggia del cielo
Monte verità. Ascona e il genio del luogo
Terremoto ti scrivo. Un ponte di solidarietà da L'Aquila all'Emilia
I vangeli gnostici. Vangeli di Tomaso, Maria, Verità, Filippo
Vaffanculo ai sensi di colpa. Come smettere di farsi del male e godersi la vita
Tra Dio e il cosmo. Una visione non dualista della realtà. Dialogo con Gwendoline Jarczyk
L' anima e il corpo. Un'introduzione storica alla filosofia della mente